domenica 23 dicembre 2007

Nomine San Matteo. Il peggio accade.

Viene nominato Pietro Caltagirone.
Ecco la rassegna stampa del 22/12 dalla Provincia Pavese e dal Corriere sella Sera, precedute dal comuncato stampa diffuso dagli Amici di Beppe Grillo di Pavia

Comunicato.

Formigoni ha proposto di nominare un pregiudicato come direttore generale del San Matteo.
Il consiglio di amministrazione non ha avuto nulla da dire, a parte il tentennamento di uno dei consiglieri (Mazza - PD) che si è astenuto.
Prendiamo atto di questa scelta che offende il San Matteo e l'intera città.

Come conferma lo stesso direttore fresco di nomina in una intervista alla Provincia pavese del 22 dicembre, sul suo capo pende una condanna a due anni per falso e abuso di ufficio, condanna che ha passato i tre gradi di giudizio ed è stata confermata in Cassazione.
La vicenda riguarda le irregolarità compiute in un appalto per forniture informatiche in cui il DG, all'epoca al Niguarda, aveva fatto in modo che la fornitura venisse assegnata ad un "imprenditore amico". Per non dover procedere ad una vera e propria gara, l'aveva inoltre suddivisa in più lotti, compiendo un'azione contraria alla legge. Non si tratta di una questione da poco e inoltre attiene specificatamente il ruolo istituzionale di un DG.

Dopo averci assuefatti in questi anni alle nomine politicizzate il sistema della sanità lombarda ha fatto un passo avanti e sfondato un'altra soglia psicologica, sdoganando i condannati.

Non c'erano altre soluzioni? Tra i circa cinquecento candidati per 50 posti tra ASL, ospedali e istituti di ricerca (IRCSS), non se ne trovava uno con un curriculum giudiziario decente?

Per quanto ci riguarda continueremo nella nostra operazione di informazione confidando in una reazione della città. E parliamo dei singoli cittadini perchè per le forze politiche e per le istituzioni pavesi questa nomina sembra che vada benissimo.

Gli Amici di Beppe Grillo di Pavia


E qui sotto le notizie

Dal Corriere del 22/12/07

Il caso: 2 anni per abuso d’ufficio non hanno impedito la “promozione” di Caltagirone

POLTRONE, LA CONDANNA NON E’ UN OSTACOLO

Una condanna definitiva a 2 anni (con la sospensione condizionale) per i reati di abuso d’ufficio e falso ideologico non ha avuto ripercussioni sulla nomina di Pietro Caltagirone al San Matteo.

Quando la Regione Lombardia tempo fa ha riscritto i criteri di idoneità alle nomine dei manager della sanità, tra i requisiti ostativi ha inserito le condanne definitive per una serie di reati.

Tra essi, però, non c’è l’abuso d’ufficio; e, se a impedire la nomina, può essere una sentenza di condanna per falso materiale, non è invece un ostacolo la condanna (come nel caso di Caltagirone) per falso ideologico.

Il processo conclusosi in primo grado nel 2003 e poi approdato in Cassazione nel 2005 aveva scandagliato i rapporti tra la società d’informatica Easycard srl amministrata dall’imprenditore Franco Maggiorelli (nel frattempo morto) e il mondo della sanità pubblica cittadina nel 1998.

L’accusa, sostenuta dal pm Francesco Prete, contestava le modalità di assegnazione dell’auditing informatico da 250 milioni di lire per l’Asl Città di Milano, per il Fatebenefratelli, e per l’Ussl 36di cui era commissario straordinario Caltagirone, poi direttore generale del Niguarda.

Maggiorelli (già consigliere dell’Inter e teste nelle inchieste sulla cerchia di amici dell’ex pm Di Pietro) obiettava che l’assegnazione dei lavori di auditing sarebbe stata corretta anche a trattativa privata; mentre i manager della sanità pubblica rivendicavano di avere fatto risparmiare soldi rispetto alla gara pubblica.

Ma il tribunale (collegio tutto femminile, Gandus-Lacaita-Vitale), con sentenza confermata in Cassazione, aveva ritenuto, in base ad atti amministrativi e intercettazioni, che Maggiorelli fosse stato privilegiato sin dall’inizio, in una trattativa privata appena abbellita dall’invito rivoltogli dai manager ospedalieri a “scritturare” almeno altre due aziende partecipanti.

Caltagirone non si è arreso neppure davanti alla Cassazione: davanti alla Corte europea di giustizia, infatti, pende un suo ricorso su un prospettato errore di diritto nella sentenza, che l’ordinamento italiano non permetterebbe di rimuovere.

Luigi Ferrarella

lferrarella@corriere.it

Dalla ProvinciaPavese del 22/12/07




Nomina lampo per Caltagirone

Scelto da Formigoni e accettato dal consiglio ieri pomeriggio In tarda serata si è già insediato il nuovo direttore generale

PAVIA. Pietro Caltagirone è il nuovo direttore generale del San Matteo. Si è insediato ufficialmente ieri sera e stamattina sarà già nel suo nuovo ufficio pavese. Poco prima delle 21 il consiglio d’amministrazione ha votato quasi all’unanimità (con la sola astensione di Giancarlo Mazza, ds) il nuovo manager, proveniente dall’azienda ospedaliera di Lecco. Tra i primi designati dal presidente della Regione, Roberto Formigoni, nel giro di valzer dei direttori generali lombardi. Dalla riunione al Pirellone di ieri pomeriggio sono uscite le nomine di due ircss, San Matteo di Pavia e Besta di Milano. Entro il 31 dicembre saranno assegnate le altre 47 poltrone strategiche della sanità lombarda, compresa l’Asl pavese (Maurizio Amigoni dovrebbe spostarsi proprio a Lecco e Luigina Zambianchi, direttore sanitario al policlinico forse a Cremona).

L’indicazione di Formigoni è stata trasmessa in serata dal presidente della fondazione, Alberto Guglielmo, ai consiglieri.
Nel salone illuminato a festa a un’ora inconsueta per il San Matteo il nuovo direttore generale ha stretto la mano a Maurizio Niutta che ha traghettato il policlinico da novembre - data in cui lo “storico” dg Giovanni Azzaretti se ne è andato, dopo un lungo e travagliato scontro al vertice - fino a ieri. Niutta, legato alla famiglia di Forza Italia ma non fedelissimo dell’assessore regionale Giancarlo Abelli, tornerà - «già questa mattina» dice - nel suo ufficio alla direzione generale dell’Asp, l’azienda servizi alla persona dalla quale era in aspettativa. Con una e-mail, fatta circolare tra i dipendenti, Niutta «ringrazia tutti». In questo breve periodo, scrive, «anche se non ho potuto incontrare materialmente tutti, ho compreso la grandezza, l’importanza e la strategicità di questo ospedale. Ma chi lo rende grande siete voi». (m.g.p.)




«Subito al lavoro, qui c’è tanto da fare»
Nel suo ufficio già da questa mattina. E presto arriva il suo staff

MARIA GRAZIA PICCALUGA




PAVIA. Sarà un Natale di lavoro per Pietro Caltagirone che stamattina si insedia nel suo nuovo ufficio al San Matteo. Chiudendo una fase travagliata del policlinico. E aprendone una nuova «perchè - dice - a me le avventure piacciono. So che qui c’è tanto da fare ma così è anche più stimolante».
Medico igienista, specializzato proprio all’Università di Pavia con il professor Cesare Meloni, Caltagirone ha alle spalle esperienze di peso nelle asl milanesi, al Niguarda e all’azienda ospedaliera di Lecco dove ha compiuto una rivoluzione organizzativa. «Al 3º posto in Italia nella classifica del Sole 24 Ore per capacità di attrazione dell’utenza e per una gestione che si prende cura del paziwente a 360 gradi» spiega.
La sua squadra per Pavia è già pronta?
«Marco Bosio, igienista con una lunga esperienza in Regione, sarà il direttore sanitario. Negli ultimi 5 anni ha lavorato bene a Lecco, in staff, sul servizio di qualità che, da quanto ho visto, qui non esiste. Potremmo metterlo in piedi. In direzione amministrativa si insedierà Isabella Galluzzo, che negli ultimi 14 anni ha lavorato con me».
Che idea si è fatto del San Matteo?
«Preferisco farmela conoscendo l’ambiente di persona, entrando dentro il sistema. Le cose riportate non rispondono sempre al vero».
Lei arriva al termine di una fase non serena...
«Mi dicono che ci sono dei problemi: carenza di infermieri, rapporti da ricostruire con i sindacati, sinergie da creare con le altre realtà sanitarie del territorio. Verifichiamoli. La fama di questo ospedale però arriva anche oltre confine. So che è una cittadella sanitaria e per me questa è la prima esperienza in sinergia con un’Università. Sarà interessante».
I “grillini” hanno contestato la sua nomina per una condanna penale ai tempi del Niguarda. Lo sa?
«I detrattori usano questa informazione parzialmente, non dicono tutto. Si limitano a parlare di abuso d’ufficio e falso, ma non dicono che lo stesso pubblico ministero ha sfrondato tutte le altre accuse. Nella stessa sentenza venne confermato che non è stato prodotto alcun danno al Niguarda e che l’errore fu di tipo procedurale. Non dicono neppure che è stata concessa sospensione della pena e non menzione. Io comunque preferisco farmi conoscere sui fatti e sul lavoro, piuttosto che per le polemiche».
Conosce il suo predecessore, Giovanni Azzaretti?
«Di vista. Non conosco nessuno qui a avia e credo sia la mia fortuna».
Rimarrà solo un anno e mezzo, fino alla scadenza del consiglio. Un azzardo o un investimento?
«Una scommesa direi, credo molto nel progetto del nuovo San Matteo. Sono grato a Formigoni per questa ulteriore opportunità che mi ha dato. La mia nomina esce da un confronto con l’assessore Abelli che ha sempre creduto nel mio lavoro, riconoscendomi i risultati».




IL CASO
Al voto il Pd si è diviso



PAVIA. L’ha ammorbidita con intenti propositivi e dichiarazioni di fiducia ma l’astensione del consigliere Giancarlo Mazza (Ds) è arrivata come previsto. Non ha seguito invece gli ordini di scuderia del Pd il consigliere Ettore Filippi che, motivando la sua decisione, ha dato il suo voto al nuovo direttore generale.

65 commenti:

CresceNet ha detto...

Gostei muito desse post e seu blog é muito interessante, vou passar por aqui sempre =) Depois dá uma passada lá no meu site, que é sobre o CresceNet, espero que goste. O endereço dele é http://www.provedorcrescenet.com . Um abraço.

Anonimo ha detto...

molto intiresno, grazie

Anonimo ha detto...

Perche non:)

Anonimo ha detto...

La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu

Anonimo ha detto...

leggere l'intero blog, pretty good

Anonimo ha detto...

imparato molto

Anonimo ha detto...

imparato molto

Anonimo ha detto...

good start

Anonimo ha detto...

good start

Anonimo ha detto...

leggere l'intero blog, pretty good

Anonimo ha detto...

quello che stavo cercando, grazie

Anonimo ha detto...

La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu

Anonimo ha detto...

imparato molto

Anonimo ha detto...

imparato molto

Anonimo ha detto...

leggere l'intero blog, pretty good

Anonimo ha detto...

Perche non:)

Anonimo ha detto...

imparato molto

Anonimo ha detto...

La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu

Anonimo ha detto...

La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu

Anonimo ha detto...

Si, probabilmente lo e

Anonimo ha detto...

necessita di verificare:)

Anonimo ha detto...

good start

Anonimo ha detto...

La ringrazio per Blog intiresny

Anonimo ha detto...

leggere l'intero blog, pretty good

Anonimo ha detto...

quello che stavo cercando, grazie

Anonimo ha detto...

La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu

Anonimo ha detto...

leggere l'intero blog, pretty good

Anonimo ha detto...

La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu

Anonimo ha detto...

Si, probabilmente lo e

Anonimo ha detto...

La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu

Anonimo ha detto...

Si, probabilmente lo e

Anonimo ha detto...

molto intiresno, grazie

Anonimo ha detto...

La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu

Anonimo ha detto...

molto intiresno, grazie

Anonimo ha detto...

imparato molto

Anonimo ha detto...

Si, probabilmente lo e

Anonimo ha detto...

molto intiresno, grazie

Anonimo ha detto...

Si, probabilmente lo e

Anonimo ha detto...

necessita di verificare:)

Anonimo ha detto...

La ringrazio per Blog intiresny

Anonimo ha detto...

La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu

Anonimo ha detto...

necessita di verificare:)

Anonimo ha detto...

Si, probabilmente lo e

Anonimo ha detto...

imparato molto

Anonimo ha detto...

leggere l'intero blog, pretty good

Anonimo ha detto...

Perche non:)

Anonimo ha detto...

good start

Anonimo ha detto...

molto intiresno, grazie

Anonimo ha detto...

leggere l'intero blog, pretty good

Anonimo ha detto...

quello che stavo cercando, grazie

Anonimo ha detto...

necessita di verificare:)

Anonimo ha detto...

Perche non:)

Anonimo ha detto...

imparato molto

Anonimo ha detto...

necessita di verificare:)

Anonimo ha detto...

necessita di verificare:)

Anonimo ha detto...

La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu

Anonimo ha detto...

leggere l'intero blog, pretty good

Anonimo ha detto...

necessita di verificare:)

Anonimo ha detto...

La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu

Anonimo ha detto...

leggere l'intero blog, pretty good

Anonimo ha detto...

good start

Anonimo ha detto...

La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu

Anonimo ha detto...

La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu

Anonimo ha detto...

Devotion casinos? scrutinization this unformed [url=http://www.realcazinoz.com]casino[/url] advisor and pick up up online casino games like slots, blackjack, roulette, baccarat and more at www.realcazinoz.com .
you can also outwit our untrained [url=http://freecasinogames2010.webs.com]casino[/url] show at http://freecasinogames2010.webs.com and broaden the president be realized to autobiography fabulously misled !
another together [url=http://www.ttittancasino.com]casino spiele[/url] purlieus is www.ttittancasino.com , because german gamblers, frame manumitted online casino bonus.

Anonimo ha detto...

[url=http://www.23planet.com]Online casinos[/url], also known as accepted casinos or Internet casinos, are online versions of commonplace ("piece and mortar") casinos. Online casinos rest gamblers to assess as ingredient in and wager on casino games being the Internet.
Online casinos customarily insist on odds and payback percentages that are comparable to land-based casinos. Some online casinos denominate higher payback percentages with a incident m‚storey automobile games, and some seal notable payout scrap audits on their websites. Assuming that the online casino is using an aptly programmed unspecific infant up generator, catalogue games like blackjack comprise an established congress edge. The payout wedge during these games are established erstwhile the rules of the game.
Countless online casinos pact in hire a cargo of or discern their software from companies like Microgaming, Realtime Gaming, Playtech, Supranational Prank Technology and CryptoLogic Inc.